Psicografia – Felicità Oggi: Serenità!

Queridos irmãos,
Segue com muito amor, uma linda mensagem psicografada , enviada pelo querido Irmão Matheus da Colônia Espiritual Maria de Nazaré
Que possamos ser gratos a todo amparo e carinho que esses amados irmãos nos proporcionam

 

Felicità Oggi: Serenità!

Dando continuità alla nostra comprensione di ciò che è felicità, proviamo a capire il suo sviluppo attraverso il concetto di serenità.
Ma prima vi chiedo se siete riusciti, nella settimana scorsa, a provare la pace interna, poiché è il primo passo per la costruzione dello stato d’anima che ci permette di vivere la felicità. Come è andata?
So che è difficile davanti a innumere attività e preoccupazioni del quotidiano, ma senza lo sforzo dell’apprendimento l’allegria del sapere non è possibile.
Così, la pace interiore deve continuare a essere appresa ed esercitata quotidianamente. Messo in pratica questo, sarà più facile l’esercizio della serenità.
Come abbiamo detto più volte, noi siamo collegati a tutto e tutti nella vasta rete della vita.
La serenità, amici miei, non è altro che questo stato d’anima, dove il rumore esterno e interno, già calmato dalla la pace, non ci coinvolge più.
È il momento in cui riusciamo ad sperimentare pienamente il presente, l’adesso, qualunque esso sia.
Può sembrare facile vivere il presente, ma ammettiamolo, quante volte possiamo essere integralmente al momento zero, così lo chiameremo, in cui le azioni di un secondo fa non ci consumano, così come le azioni di secondo più tardi, è quando ci fissiamo in chi siamo adesso, nelle attività che stiamo svolgendo, nel suo dolore o nelle gioie che sentiamo. Ci riuscite?
Solitamente riusciamo a fissarci brevemente, ma ci manca ancora la comprensione del momento e della sua importanza perché è in lui che ci confrontiamo con ciò che abbiamo di meglio dentro di noi… sento particolarmente, qualche difficoltà nel rimanere nel momento zero.
Quando abbiamo capito che siamo energia, frutto delle nostre azioni e pensieri, ci rendiamo conto della reale necessità di mettere a fuoco il momento zero. Posso solo sapere quello che ho imparato e imparo solo ciò che ho realmente interiorizzato.
È nel momento zero che riusciamo a fare questa interiorizzazione. Siamo costretti a ripetere una stessa situazione più volte, passando tra diversi contesti così che possiamo imparare. Questo accade perché siamo abituati a passare attraverso le situazioni, eventi e persone, senza viverli nella sua essenza, oppure, senza sentirli come fonte di conoscenza. E ogni volta che facciamo così, stiamo contribuendo alla crescita del mondo usa e getta e perdendo l’opportunità di vivere il mondo dell’amore.
Vi invito a continuare l’esercizio della pace, ampliando il suo concetto, mettendoci insieme la serenità, vivendo l’oggi. Perché è attraverso l’oggi che costruiremo i ricordi del passato e quello che saremo domani.
Vivere il momento zero come un dono divino che non può essere conservato ma può essere assaporato lentamente come il momento migliore di tutti, anche se è un momento di dolore, a causa di esso rinasceremo più forti e più saggi.
Con tanto affetto,
20-04-2015
Medium: Lucia (Cavile)
Spirito: Fratello Matheus (Colonia Spirituale Maria de Nazaré)
Traduzione: Marcia Dottori

Translate »